paris
english articles, i luoghi del pensiero

Il dono

Il dono

“Stanca delle delusioni, tristezze e fallimenti lei decise di partire”.
#ildonoealtriracconti

“Tired of everything, she decided to leave”.

IMG_20180319_082614_434.jpg

Stay tuned!

Maria Domenica Depalo

Annunci
young
domande, editoriale

Immaginazione, fantasia e fumetti

Immaginazione, fantasia e fumetti

Cari amici della filosofia,

prosegue il nostro percorso per comprendere le molteplici manifestazioni della fantasia e dell’immaginazione. Ma quest’ultima in particolare cos’è?

Secondo Aristotele, l’immaginazione è una caratteristica tipica degli esseri “dotati di sensazioni”: i sensi infatti giocano un ruolo importante quando immaginiamo. Tuttavia non dobbiamo sentirci in alcun modo limitati da essi: la nostra mente infatti può “creare” partendo dalla realtà che ci circonda e che percepiamo attraverso i sensi ma può anche “creare” ex novo dando vita a mondi, dimensioni e creazioni inesistenti.

gem lauris
fonte: Photo by Gem & Lauris RK on Unsplash

A tal proposito, non possiamo non pensare al mondo dei fumetti ed in particolare al “Torino Comics” tenutosi presso il Lingotto Fiere di Torino ed appena concluso. Supereroi, personaggi, cosplay e chi più ne ha più ne metta si sono alternati in occasione di questo vero e proprio festival della creatività, fantasia e immaginazione.

Tre giorni tutti dedicati al fumetto ma non solo: workshops dedicati al disegno grafico, momenti di riflessione su temi sensibili quali la discriminazione e la diversità e la loro rappresentazione, laboratori di Manga, fotografie, studi di chiaro e scuro e persino “Ritratto fantasy di razze fantastiche” con Andrea Bertone. Davvero per tutti i gusti e passioni!

La 24° edizione del festival ha visto la partecipazione di ben 56000 persone, protagoniste in prima persona di questa manifestazione. Semplici curiosi ma anche appassionati sono stati parte di una realtà sicuramente molto diversa da quella quotidiana. Basti pensare ai cosplayer che, singoli o in coppia, hanno partecipato all’International Cosplay Leaugue.

Ma perché secondo voi questi eventi hanno tanto successo? Cosa può spingere delle persone dalla vita comune ad indossare abiti singolari ed a comportarsi come i protagonisti di videogiochi, cartoni e fumetti? Qual è in sostanza il motivo per cui ci si rifugia nella fantasia?

jrkorpa

Link:

www.torinocomics.com

http://torino.repubblica.it/cronaca/2018/04/14/foto/cosplayer_e_fumetti_al_lingotto_per_il_torino_comics-193881750/

http://www.treccani.it/enciclopedia/immaginazione_%28Dizionario-di-filosofia%29/

Maria Domenica Depalo

fantasy
domande, editoriale

La fantasia

La fantasia

Da oggi riprende la nostra rubrica “Domande”. Ogni settimana rifletteremo insieme su noi e su ciò che ci circonda attraverso un quesito al quale ognuno potrà rispondere in libertà.

Ricominciamo, partendo da una frase celeberrima pronunciata dal filosofo francese Cartesio, uno dei padri della matematica e della filosofia moderna: Cogito ergo sum, penso quindi sono. Tale enunciato lega la nostra esistenza al pensiero nel senso che la nostra capacità di congetturare e di dubitare è la prova stessa del nostro esistere.

Pensiamo e quindi esistiamo. Tuttavia questo pensare non coincide solo con la capacità di formulare pensieri e di strutturare ragionamenti logici e razionali. Il pensiero è legato anche e soprattutto all’immaginazione e alla fantasia.

Da qui il nostro quesito che va inteso come un punto di partenza di un viaggio che ha come destinazione la fantasia. Ma non voglio anticiparvi nulla.

Intanto, se vi va, rispondete pure a questa domanda ed osservate l’immagine:

Quanto conta per voi la fantasia?

La storia infinita
fonte: Di Johnny Freak – fotogramma, Copyrighted, https://it.wikipedia.org/w/index.php?curid=4947608

Maria Domenica Depalo

 

 

 

 

fantasy
english articles

The fantasy

The fantasy

Here we are again with our questions about ourselves and what surrounds us. Let’s start begining with a famous sentence pronounced by the French philosopher Descartes, one of the fathers of mathematics and modern philosophy: Cogito ergo sum, I think therefore I am. This statement links our existence to the thought: our ability to conjecture and to doubt is the proof of our existence.

We think and therefore we exist. However, this thinking doesn’t coincide only with the ability to formulate thoughts and to structure logical and rational reasoning. Thought is also linked above all to imagination and fantasy.

Hence our question that should be considered as a starting point for a journey whose destination is fantasy. But I don’t want to anticipate anything.

Meanwhile, if you like, answer this question and look at the picture:

How important is fantasy for you?

La storia infinita
fonte: Di Johnny Freak – fotogramma, Copyrighted, https://it.wikipedia.org/w/index.php?curid=4947608

Maria Domenica Depalo

cross
editoriale

Buona Pasqua

Buona Pasqua

Sofiailpensierofilosofico augura a tutti i  suoi lettori, vecchi e nuovi, una buona e santa Pasqua e lo fa con una preghiera di don Tonino Bello

SOLO QUANDO AVREMO TACIUTO – Don Tonino Bello

Solo quando avremo taciuto noi,
Dio potrà parlare.
Comunicherà a noi solo sulle sabbie del deserto.
Nel silenzio maturano le grandi cose della vita:
La conversione, l’amore, il sacrificio.
Quando il sole si eclissa pure per noi,
E il Cielo non risponde al nostro grido,

E la terra rimbomba cava sotto i passi,
E la paura dell’abbandono rischia di farci disperare,

Restaci accanto.
In quel momento, rompi pure il silenzio: per dirci parole d’amore.
E sentiremo i brividi della Pasqua!

passion
fonte: https://pixabay.com/it/passione-croce-venerd%C3%AC-santo-3111247/

Link:

https://paroledisaggezza.altervista.org/riflessioni-pasqua/

http://www.famigliacristiana.it/articolo/don-tonino-bello-passo-avanti-per-il-processo-di-canonizzazione.aspx

Maria DomenicaDepalo

 

editoriale

Ciao Fabrizio

Ciao Fabrizio

Ci ha lasciato il celebre presentatore televisivo Fabrizio Frizzi.

È morto ieri per un’emorragia celebrale nell’ospedale Sant’Andrea di Roma.

Nominato commendatore nel 2015, era uomo di spettacolo ma soprattutto persona di una gentilezza e cordialità straordinarie.

Lo ricorderemo per le sue trasmissioni ma soprattutto per la sua profonda umanità ed empatia nonché per la sua dote personalissima di entrare in relazione con il prossimo.

Ci mancherà la sua presenza costante come uomo e persona perbene.

Ciao Fabrizio.

Link: https://freewordsmagazine.wordpress.com/2018/03/26/addio-fabrizio/

Maria Domenica Depalo

cuore
domande, editoriale

Destiny e Israel

Destiny e Israel

Al confine francese, nel tentativo di fuggire alla fame e disperazione ma soprattutto alla malattia, una giovane donna nigeriana in attesa ha chiesto aiuto per se stessa ma soprattutto per il suo bambino. La sua richiesta però non è stata ascoltata e lei non è stata accolta perché clandestina.

Malata di cancro ed incinta, Destiny è stata respinta al confine francese. Non è stata neppure portata all’ospedale dai gendarmi. Le sono stati negati la speranza e la possibilità di un sogno.

Lei e suo marito volevano solo raggiungere la Francia per iniziare una nuova vita con il loro bambino ma ciò non è stato possibile. Le autorità francesi non l’hanno reso possibile e quindi è rimasta in Italia dove, portata in ospedale, è stata operata per riuscire a salvare il piccolo.

Israel è nato ma sua madre che ha lottato fino all’ultimo si è spenta per sempre sognando un futuro che le è stato negato.

Può la rigida applicazione delle leggi e delle regole soppiantare quell’umanità che dovrebbe caratterizzarci e distinguerci come specie ma soprattutto come persone?

Maria Domenica Depalo

cuore
fonte: https://pixabay.com/it/apophysis-frattali-emozione-angelo-3247779/

 

cuore
domande, english articles

Destiny and Israel

Destiny and Israel

At the French border, in the attempt to escape hunger and desperation but above all illness, a young pregnant Nigerian woman has asked for help for herself but especially for her child. However, her request was not heard and she wasn’t accepted because she was a clandestine immigrant.

A cancer patient and pregnant, Destiny was rejected on the French border. She was not even brought to the hospital by the gendarmes. The hope and the possibility of a dream were denied.

She and her husband just wanted to get to France to start a new life with their baby but that wasn’t possible. The French authorities didn’t make it possible and therefore she remained in Italy where, taken to the hospital, she was operated to save the baby.

Israel was born but his mother who fought to the end died dreaming of a future that was denied.

Can the strict application of laws and rules supplant that humanity that should characterize and distinguish us as a species but above all as people?

Maria Domenica Depalo

cuore
fonte: https://pixabay.com/it/apophysis-frattali-emozione-angelo-3247779/

 

camera
editoriale

Campioni della memoria

Campioni della memoria

“I ricordi caratterizzano l’individuo, determinandolo in ogni istante della sua vita. Tutti gli uomini ricordano, per quanto ognuno in misura ed in maniera differente, senza possibilità alcuna di sottrarsi all’atto stesso di ricordare e alle sue conseguenze. I ricordi influenzano il vivere quotidiano scandendone inesorabilmente ogni singolo istante dal momento che il passato che essi rappresentano non si limita semplicemente a raffigurare un “ciò che è stato”, ma è presenza viva e coinvolgente, tanto da determinare ed influenzare ogni uomo in ogni momento ed istante di vita”.

Perché questa lunga introduzione tratta dalla mia tesi? Semplicemente perché sono venuta a conoscenza dell’esistenza di un campionato italiano di memoria e ne sono rimasta affascinata. Inoltre il mio lavoro verte proprio sulla memoria e sulle sue caratteristiche: quindi perché non parlarne?

Persone di differenti nazionalità che hanno saputo sviluppare ed applicare tecniche ben precise di memorizzazione hanno partecipato alla sesta edizione di questo campionato tenuto a Milano e appena concluso.

Su cosa si sono sfidati questi Mental Athletes? Nomi, visi, parole e numeri sono stati oggetto del contendere. In un quarto d’ora andavano memorizzati e poi ricordati. Sembrava un’impresa impossibile: sembrava ma non lo è stata per loro.

Appurato che ci sono persone che nascono con una predisposizione naturale ad un’ottima memoria, tuttavia esistono tecniche ben precise che possono aiutare TUTTI a ricordare meglio e più a lungo. Ben lungi da “Sofia” il volersi sostituire agli esperti, tuttavia possiamo però richiamarne qualcuna. Pronti?

elephant
fonte: https://pixabay.com/it/elefante-proboscide-scudo-memoria-1090834/

continua alla pagina seguente–>

camera
english articles

Do you remember?

Do you remember?

“Everyone of us remembers, in a different and personal way, with no possibility of escaping from the memories and their consequences. Memories influence everyday life inexorably […] since the past that they represent isn’t only a present that was but it is a living and engaging presence, so much to determine and influence every man in every moment and instant of life”.

Why have I reported this long introduction taken from my thesis? Simply because I became aware of the existence of an Italian memory league and I was fascinated by it.

People of different nationalities able to develop and apply memorization techniques have taken part in the sixth edition of this championship held in Milan and just concluded. What have these Mental Athletes challenged on? Names, faces, words and numbers have been the object of this contest. In a quarter of an hour they were stored and then remembered. It seemed an impossible task: it seemed but it was not for them.

There are people born with a natural excellent memory. However there are techniques that can help EVERYONE to remember better and longer. Let’s discover some of them. Ready?

The first is the repetition. Hermann Ebbinghaus, a German psychologist and philosopher of the late nineteenth century, an expert in memory, “managed to prove that more time is dedicated to repeat something and more repetitions are carried out, greater is the possibility that such things remain in memory”. Try it! Start with a list containing a few words to memorize in a few minutes: read them carefully several times and fix them in your mind, repeating them. Then cover this list and write the words you remember.

notes
fonte: https://pixabay.com/it/note-elenco-ufficio-scuola-lavoro-362603/

next page–>